Prodotti

ZEPTO – Precise NanoPulse Capsulotomy
2 febbraio 2018
SWISS ADVANCED VISION – LUCIDIS EDOF IOL
25 maggio 2018
Vedi tutto

Biometro Ottico Lenstar 900 – HAAG STREIT

Mentre l’introduzione della biometria ottica, alla fine del 1990, ha rivoluzionato la chirurgia della cataratta, Haag-Streit sta scrivendo l’ultimo capitolo della storia nella biometria col suo Lenstar LS 900. Il Lenstar fornisce misurazioni ottiche laser ad alta precisione per ogni sezione dell’occhio – dalla cornea alla retina – ed è il primo biometro ottico sul mercato che può misurare lo spessore del cristallino. Con la sua formula integrata Olsen1, uno dei metodi di calcolo multivariabili per l’ultima generazione delle IOLs, il Lenstar fornisce all’utente la previsione della IOL migliore possibile. Inoltre fornisce misure affidabili e precise per la Cheratometria con doppia zona, con misurazione di 32 punti, i valori di K, asse e astigmatismo che sono essenziali per la sofisticata progettazione delle lenti toriche2-3, Topografia con T-Cone opzionale ed offre la piattaforma di pianificazione ottimale per il calcolo dei risultati di rifrazione post-intervento di cataratta.

Brochure Lenstar 900

Lenstar con sistema di acquisizione automatica APS e Toric Planner

Supplemento a “Cataract and Refractive Surgeons” 2016

Categorie: ,

Dati di misura precisi per il metodo HILL-RBF

La tecnica di misurazione precisa del Lenstar in combinazione con l’esclusivo Metodo Hill-RBF consente una previsione accurata del potere IOL per ogni tipo di occhio e per migliorare i risultati di rifrazione.

Valori di K perfetti – migliori risultati per impiantare lenti toriche

Il Lenstar dispone di cheratometria dual zone e topografia T-Cone opzionale per la misurazione2-3precisa dell’astigmatismo e dell’ asse, così come di una sofisticata piattaforma per pianificare il calcolo per IOLs toriche da impiantare.

Per i casi post-refrattivi – rapido e affidabile

Le metodologie di calcolo IOL Shammas e Masket possono essere usate per pazienti che abbiano avuto interventi di chirurgia refrattiva, persino senza storia clinica disponibile5-6.

Migliorare i risultati refrattivi con la misura dello spessore della lente

Misurazione precisa dell’intero occhio dalla cornea alla retina, è la chiave per raggiungere una precisione ottimale di previsione della IOL. Il Lenstar è il primo biometro a coerenza ottica che fornisce al chirurgo tutte le misure necessarie per trarre il massimo vantaggio dai più recenti metodi di previsione delle IOL, come le formule Holladay 2 e Olsen1, ora totalmente integrati nel Lenstar. Inoltre, è pronto a soddisfare le vostre esigenze per future formule con multi-variabili. Le misurazioni del Lenstar includono spessore corneale centrale, profondità camera anteriore, spessore della lente, lunghezza assiale, cheratometria, distanza bianco–bianco e il diametro della pupilla.

Cheratometria doppia zona e Topografia con T-Cone. Misure precise e pianificazione intuitiva con migliori risultati per lenti toriche.

Unico biometro che dispone della misurazione bi-zona della cheratometria, il Lenstar fornisce la misura dell’asse e dell’astigmatismo, equivalenti a quelli ottenibili con cheratometria manuale “Gold Standard” manuale2-3, consigliata dai produttori per il calcolo di IOL toriche. La possibilità di avere 32 punti di misurazione strettamente distanziati migliora la precisione, fornendo più dati e riducendo al minimo la necessità di interpolazione dei dati del software. Opzionalmente, il Lenstar può essere equipaggiato con la topografia aggiuntiva T-Cone. Tale caratteristica permette non solo di misurare asse e astigmatismo, ma offre anche una mappa topografica completa dei 6 mm della zona ottica centrale. Oltre alla topografia, EyeSuite IOL dispone di una piattaforma di pianificazione per IOL toriche inclusa con il T-Cone.

Veloce e affidabile anche in casi post-rifrazione. Veloce, preciso e completo per migliori risultati di rifrazione.

Il processo di misurazione del Lenstar è veloce e ottimizzato per garantire massimo comfort per il paziente; l’operatore può effettuare cinque scansioni di entrambi gli occhi in meno di tre minuti. Il nuovo opzional è il Sistema di posizionamento automatico (APS) caratterizzata da un dinamico eye-traking che consente una facile acquisizione automatizzata con un unico clic.

Se viene rilevata una perdita di fissazione del paziente dovuta a cataratta densa, viene attivata automaticamente la modalità “Dens Cataract Measurement Mode” (DCM) che assicura lo “stato dell’arte” della penetrazione per cataratte dense. Ognuna delle misurazioni può essere convalidata per l’efficacia o eventualmente adattata, se necessario, per garantire l’accuratezza della biometria. Oltre alla formula di Olsen e le formule di calcolo standard per le IOL, EyeSuite IOL fornisce all’utente un insieme di migliori formule di calcolo per IOLs per pazienti che hanno subito in precedenza interventi di chirurgia refrattiva. La Shammas No-history e le formule Masket, che hanno entrambe dimostrato la loro efficacia in diversi studi, possono essere considerate le “migliori della classe”5-6

Biometro ottico per una biometria ottica completa all-in-one e piattaforma di pianificazione IOL

La biometria a coerenza ottica ha rivoluzionato la chirurgia della cataratta. Dotato di tecnologia OLCR, il Lenstar sta ridefinendo la biometria a coerenza ottica. Preciso, con una varietà di formule di calcolo IOL come Olsen o Holladay per sofisticati calcoli IOL, oltre alla lunghezza assiale ed alla cheratometria, il Lenstar fornisce tutti i parametri biometrici contemporaneamente. In una singola scansione di misura e con riflettometria a bassa coerenza ottica (tecnica OLCR), il Lenstar acquisisce tutte le dimensioni assiali di tutte le strutture ottiche dell’occhio umano. Inoltre, misura la curvatura corneale, bianco-bianco e altri parametri

Spessore corneale centrale CCT

Come per ogni altra misura assiale del Lenstar, la biometria a coerenza ottica è usata per misurare il CCT con splendida riproducibilità di ± 2 micron . CCT è un parametro chiave nella diagnosi di glaucoma, ed è utilizzato anche per la chirurgia refrattiva laser e/o per differenziare preventivamente procedure LASIK miopiche o ipermetropiche quando non si conosce la storia del paziente.

Cheratometria K/Topografia TOPO

Unico nella cheratometria bi-zona, il Lenstar , con marcatore a 32 punti, fornisce una perfetta misura dello sfero equivalente7, valore dell’ astigmatismo e posizione dell’asse2-3, diventando così il biometro di riferimento per la scelta di IOLs toriche. Con la topografia T – Cone, opzionale, fornisce mappe topografiche complete della zona ottica centrale di 6 mm che sono cruciali per la pianificazione della cataratta.

Bianco-BiancoWTW

Sulla base della fotografia ad alta risoluzione a colori degli occhi, ogni misura del bianco-bianco può essere rivisto e regolato dall’utente, se necessario. Per questo è totalmente affidabile per fissare IOL fachiche in camera anteriore. Può anche essere usato per determinare formule di calcolo IOL avanzate.

PupillometriaPD

Misura del diametro della pupilla in condizioni di luce ambientale può essere utilizzata come indicatore per l’idoneità del paziente per il IOLs multifocali, così come per le procedure refrattive laser.

Spessore Lente LT

L’accurata misurazione dello spessore della lente è la chiave per la previsione ottimale della IOL quando si utilizzano le più recenti formule di calcolo IOL , Olsen o Holladay 2 . Misurare lo spessore della lente con il Lenstar migliora significativamente l’accuratezza della IOL con la formula Holladay 2 e porta ad una diversa selezione del valore della IOL nel 30% dei casi4.

Profondità della camera anteriore ACD

Come tutte le dimensioni assiali catturate dal Lenstar , l’ACD si misura con biometria a coerenza ottica, fornendo una maggiore precisione e riproducibilità7. Questo permette di misurare l’ACD nell’occhio fachico nonché pseudofachico8. Inoltre, Lenstar è in grado di visualizzare la profondità anatomica della camera anteriore (dall’endotelio alla superficie anteriore del cristallino).

Lunghezza assiale AL

La tecnologia OLCR, utilizzando un diodo superluminescente come sorgente laser, consente la misurazione della lunghezza assiale dell’occhio del paziente, lungo l’asse visivo e in presenza di mezzi densi. L’ utilizzatore può successivamente rivedere e spostare tutte le posizioni della misura su di un grafico A-scan, se necessario. L’ A-scan del Lenstar appare molto simile a una ecografia ad immersione, per la facile interpretazione da parte dell’utilizzatore. L’ elaborazione del segnale digitale avanzato, utilizzato con la modalità di misurazione per cataratte dense (DCM) offre prestazioni all’avanguardia rispetto ai tassi di penetrazione .

Malattie degli occhi speciali

Tutte le misurazioni descritte sono disponibili per l’uso sul occhio normale, così come per afachici , pseudofachici, e occhi con olio di silicone. In caso di errore, gli utenti possono anche cambiare la condizione dell’occhio selezionata dopo il completamento della la procedura di misurazione.

Intuitivo ed efficiente La piattaforma definitiva per la pianificazione di IOL toriche

Lenstar dispone della cheratometria bi-zona con un totale di 32 punti di marcatura su due anelli concentrici di 1,65 e 2,3 millimetri di diametro per i risultati refrattivi migliori con lenti toriche2-3. Ora è stato completato con la topografia T-Cone opzionale con l’aggiunta di una piattaforma di pianificazione chirurgica per lenti toriche. Il T-Cone permette al Lenstar di fornire una vera topografia di Placido della zona ottica centrale di 6 mm. La piattaforma di pianificazione per chirurgia torica consente la pianificazione e l’ottimizzazione della procedura chirurgica sulla base di immagini dell’occhio a colori ad alta risoluzione, sia in combinazione con il T – cone, sia semplicemente sulla base del cheratometria bi-zona dell’unità standard. La pianificazione per le IOLs toriche mostra l’asse dell’impianto, la posizione dell’incisione e i meridiani guida definiti dall’utilizzatore sull’ immagine reale del paziente. Strumenti di ottimizzazione consentono il posizionamento preciso dell’incisione per minimizzare l’astigmatismo residuo sulla base dell’astigmatismo indotto chirurgicamente.

Alternativamente, la posizione incisione rimane fissa e viene indicata l’ottimale IOL torica, sulla base dei dati del produttore disponibili. La pianificazione dell’operazione, su immagini oculari reali, permette all’utilizzatore di rendere riconoscibili, ulteriori punti di riferimento anatomici nella visualizzazione intraoperatoria. Essi o serviranno come base per l’orientamento intraoperatorio o come una strategia di ripiego se la marcatura esterna non è riuscita. Il disegno di pianificazione può essere facilmente stampato ed esposto vicino al microscopio.

T-Cone – Topografia per lenti toriche – corrispondenza dell’asse

Con la topografia opzionale T-Cone, la misurazione del Lenstar dell’asse e dell’astigmatismo è estesa con topografia di Placido ad 11 anelli. Questi dati aggiuntivi migliorano l’efficacia e la sicurezza della chirurgia per IOLs toriche, eliminando il rischio di irregolarità e permettendo all’utente di controllare la posizione dell’asse sulle mappe topografiche. Il T-Cone è combinato con la piattaforma per chirurgia torica per la pianificazione ottimale degli interventi.

HILL-RBF – un nuovo approccio per la scelta del potere della IOL

Il metodo Hill-RBF è una tecnica di calcolo IOL semplicemente guidata dai dati che si uniscono al riconoscimento del modello dell’occhio grazie ad intelligenza artificiale e una sofisticata interpolazione di dati. E’ dotato di un modello di confine per una migliore precisione e affidabilità. Il metodo Hill-RBF accetta occhi corti e lunghi15. Utilizzato sugli occhi brevi, si supera chiaramente Holladay16 e Hoffer Q16 e mostra risultati leggermente migliori rispetto ultima formula teorica16.

Il vantaggio elementare si ottiene attraverso il processo di apprendimento adattativo, dinamico. A differenza di formule teoriche statiche, il metodo di Hill-RBF è un progetto in continua evoluzione aggiornamento per una sempre migliore precisione.

Olsen – ottenere sempre la giusta posizione della IOL

Stimare la posizione postoperatorio della IOL è l’obiettivo fondamentale, ma anche il proverbiale Tallone d’Achille, di qualsiasi formula di calcolo IOL. Con il suo concetto unico del C-Constant, la formula Olsen calcola la posizione postoperatorio della lente come una frazione dello spessore del cristallino nell’ACD. Questo approccio permette un calcolo preciso della posizione della lente indipendente dalle condizioni della cornea dell’occhio. La posizione della lente viene quindi utilizzata per calcolare il potere della IOL basato sul “ray tracing”, la stessa tecnologia che i fisici usano per la progettazione di telescopi e macchine fotografiche.

Calcolo per IOL Post-refractive – Shammas No-History e Masket – per risultati di alta qualità

Il software Lenstar EyeSuite fornisce all’utente un completo set di formule di calcolo IOL all’avanguardia per occhi normali. Per il calcolo del potere IOL in pazienti con precedente LASIK o PRK, dove non è possibile conoscere la storia, è facilmente raggiunta con la formula Shammas No-History5-6. Se il cambiamento di rifrazione è conosciuto, allora possono anche essere utilizzate la formula Masket5 e la Masket modificata.

La connettività è fondamentale – Dati aperti e interfaccia utente intuitiva per il flusso di lavoro ottimale

Il software EyeSuite è progettato per il flusso di lavoro ottimale. Unito alla scansione del Lenstar per ottenere tutte le misure biometriche con una acquisizione facile e veloce. E’ possibile completare cinque scansioni su entrambi gli occhi in meno di tre minuti. Acquisisce ed utilizza sofisticati algoritmi di analisi – come la possibilità di rivedere nel dettaglio i dati grezzi di ogni parametro per assicurarsi della corretta misurazione – conferendo in piena trasparenza e fiducia di una biometria accurata e precisa. Con il software EyeSuite, il Lenstar è completamente collegabile in rete, e permette pieno accesso in tempo reale a tutti i dati. I chirurghi possono controllare i loro risultati della biometria o ricalcolare una IOL. Inoltre, il linguaggio script di EyeSuite permette di connettersi facilmente a quasi tutti i sistemi elettronici di cartelle cliniche o interfacce standardizzate, come GDT o DICOM. L’interfaccia dati aperta di EyeSuite, combinato con un computer separato del Lenstar, permette l’autopopolazione dei campi di dati richiesti dalle ultime formule di calcolo di quarta generazione come Holladay 2, la piattaforma Holladay per lenti toriche ( Holladay IOL Consultant ) e Olsen ( PhacoOptics ). Questo permette non solo di risparmiare tempo prezioso, eliminando anche i rischi di errori di trascrizione.

Formule di calcolo IOL

 HILL-RBF Method, Olsen, Barrett Universal II, Barrett Treu-K, Barrett Toric Calculator*, Haigis, HofferQ, Holladay 1, SRK/T, SRK II, Masket, Modified Masket, Shammas No-History

*Barrett Toric Calculator è parte dell’optional EyeSuite IOL Toric Planner.

Interfaccia dati per calcolo IOL

Holladay IOL Consultant Professional Edition (Holladay 2 formula and Holladay toric calculator)
PhacoOptics (Olsen formula)
Okulix (Ray-Tracing by Prof. Preussner)