Prodotti

CSO – Topografo Corneale MODI’ 02
6 Agosto 2014
CSO – Topografo Corneale ANTARES
7 Agosto 2014
Vedi tutto

CSO – Topografo-Pachimetro Corneale SIRIUS

Sirius è uno strumento di elevata precisione per la topografia del segmento anteriore oculare e l’analisi tridimensionale della cornea. Unendo la tecnologia Scheimpflug, che permette di misurare le strutture oculari interne, a quella Placido-based, ancora insuperata per la determinazione di elevazioni e curvature per la superficie anteriore, Sirius risulta indispensabile per la diagnosi e per la valutazione pre e post operatoria ai fini della chirurgia refrattiva e della cataratta.

Brochure Sirius

Video-presentazione Strumento

Sirius l’eccellente combinazione fra una Scheimpflug Camera rotante e un cheratoscopio a disco di Placido, è un sistema ad alta precisione per l’analisi tridimensionale della cornea e del segmento anteriore.

• Unendo i dati dalla ricostruzione Arc-step tipica del disco di Placido a quella derivante dall’analisi delle immagini di Scheimpflug, catturate nel medesimo istante da due diverse telecamere, Sirius è in grado di ottenere una misura accurata delle superfici corneali. Come è noto, la ricostruzione delle immagini di Scheimpflug è in grado di fornire dati accurati di altimetria e di spessore, ma è insufficiente per il calcolo di curvature e poteri con una accuratezza elevata. D’altro canto la tecnologia a riflessione può dare solo informazioni parziali non essendo in grado di misurare la superficie posteriore e misurando la superficie anteriore con una copertura limitata. Sirius supera tali limitazioni unendo i dati dal Placido a quella derivanti delle immagini di Scheimpflug.

• Sono disponibili informazioni sia sulla superficie anteriore che su quella posteriore a fini diagnostici, chirurgici o di follow-up. E’ possibile mostrare contemporaneamente fino a sei mappe organizzate in un sommario standard o in tre sommari personalizzabili.

• Indici come quelli di Sommario, i K-readings, gli indici di Analisi Refrattiva, o quelli di Forma sono disponibili per una rapida interpretazione o per un confronto nel tempo tra esami.

• Il Sommario del Cheratocono focalizza l’attenzione sul rischio di ectasia. Grazie alla combinazione di diverse rappresentazioni morfologiche – spessore, elevazione anteriore e posteriore, curvature tangenziale anteriore e posteriore – e attraverso specifici indici con  specifici intervalli normativi, questo sommario aiuta nella diagnosi di cheratocono anche in stadi molto avanzati.

• L’analisi aberrometrica offre una overview completa delle aberrazioni corneali. E’ possibile selezionare il contributo corneale anteriore, posteriore o totale per diversi diametri pupillari. La mappa di OPD/WFE e le simulazioni visive (Spot Diagram, PSF, MTF, convoluzione di immagine) possono aiutare il clinico nella comprensione o nella spiegazione del disagio visivo del paziente.

• Un modulo di pupillografia completamente integrato con la topografia consente la misura della dimensione e del decentramento pupillare in luce controllata scotopica (0.04 lux), mesopica (4 lux), fotopica (50 lux) e dinamica.

• E’ disponibile un modulo di autofit per la ricerca e la simulazione di lenti rigide in un database contenente la maggior parte dei produttori Italiani ed internazionali.

• E’ possibile registrare un filmato dalla telecamera centrale e misurare il gap temporale fra due fotogrammi (utilizzabile per la misura del tempo di rottura del film lacrimale).

Video-presentazione Azienda

Marca